The Death Reaper e suo cugino dall’Uzbekistan: il mistero degli estinti predatori dell’apice del Cretaceo sembra essere stato risolto

Il Tyrannosaurus rex, il tirannosauro mangiatore di capre e cacciatore di jeep del film Jurassic Park, era l’apice predatore di quello che oggi è il Nord America, poco prima che i dinosauri si estinguessero nel tardo Cretaceo (66 milioni di anni). Ma prima della comparsa del T. rex, c’era un enigma per i paleontologi: la maggior parte delle altre specie predatrici conosciute nei loro ecosistemi erano troppo piccole, di solito lunghe meno di tre metri. Ora sembra che i predatori apicali scomparsi siano stati trovati.

Sebbene iconico, il T. rex era solo uno dei tanti grandi dinosauri carnivori che hanno dominato diversi ecosistemi in momenti diversi durante i 130 milioni di anni in cui i dinosauri hanno governato il pianeta. Recentemente sono state scoperte due nuove specie di questi grandi predatori del Cretaceo.

L’apice predatore dei paesaggi giurassici e cretacei (da 200 a 66 milioni di anni fa) era principalmente un dinosauro carnivoro. Questi predatori camminavano su due gambe, avevano mascelle potenti con denti aguzzi e includevano specie di gruppi noti come tirannosauri, spinosauri e carcarodontosauri.

Durante il periodo Cretaceo, la maggior parte delle specie di grandi predatori che si sono evolute in Nord America e in Asia erano carcarodontosauri (dinosauri dai denti di squalo) o tirannosauri (dinosauri tiranno). La prima parte del Cretaceo era governata dai carcarodontosauri, dopodiché i tirannosauri li sostituirono come i principali predatori fino alla fine del Cretaceo.

Recentemente sono state scoperte due nuove specie di questi grandi predatori del Cretaceo: un tirannosauro canadese e un carcharodontosauro dell’Uzbekistan† Questi due risultati, sebbene non correlati, hanno parallelismi interessanti.

Nel 2019, i paleontologi Jared Voris e Kohei Tanaka hanno visitato i musei per vedere i fossili conservati nelle collezioni. Voris è andato al Royal Tyrrell Museum di Drumheller (Canada) e Tanaka al Museo geologico statale in Uzbekistan. Entrambi hanno trovato fossili interessanti nelle rocce del Cretaceo delle rispettive regioni. Dopo diversi mesi di studio, ognuno di questi fossili si è rivelato essere una specie completamente nuova di dinosauro carnivoro. Ciò significava che dovevamo descriverli formalmente e a ciascuno sarebbe stato assegnato il proprio nome di specie.

READ  scegli un'immagine e scopri la tua paura

Macchine per uccidere lunghe otto metri

La nuova specie canadese di tirannosauro è stata chiamata Thanatotheristes degrootorum. Il nome del genere è una combinazione dell’antico greco thanatos, “morte”, e theristes, “mietitore”. Il nome inglese del dinosauro è Death Reaper. Degrootorum deriva dal primo scopritore di ossa fossili, un contadino dell’Alberta di nome John DeGroot. Il carcharodontosaurus dell’Uzbekistan è stato chiamato Ulughbegsaurus uzbekistanensis dopo Ulugh Beg, una figura storica e uno dei primi astronomi dell’Uzbekistan.

Una rappresentazione artistica di Thanatotheristes (a sinistra) e Ulughbegsaurus (a destra) basata sui fossili scoperti.

Finora sono state trovate solo poche ossa del cranio di entrambe le specie. Le ossa più riconoscibili si trovano nelle mascelle: la mascella superiore e inferiore di Thanatotheristes e la mascella superiore di Ulughbegsaurus. Le mascelle mostravano che le due specie avevano una taglia rispettabile e comparabile. I paleontologi sono stati in grado di determinare la loro dimensione corporea da queste ossa conservate. Misurate dalla punta del muso alla punta della coda, entrambe le specie sarebbero state lunghe circa otto metri.

Thanatotheristes e Ulughbegsaurus erano di gran lunga il più grande predatore nei loro ecosistemi. La precedente assenza di una grande specie predatrice in entrambi gli ecosistemi aveva sempre lasciato perplessi i paleontologi, poiché le popolazioni di grandi dinosauri erbivori sarebbero probabilmente cresciute incontrollate, cosa che non accadde. Per inciso, la maggior parte delle altre specie predatrici conosciute da questi ecosistemi erano piccole, di solito meno di tre metri di lunghezza. In effetti, l’antico ecosistema dell’Uzbekistan ospitava anche una piccola specie di tirannosauro che eclissava le dimensioni di Ulughbegsaurus.

L’ascesa e la caduta dei principali predatori

Circa 90 milioni di anni fa, tutte le specie di carcharodontosaurus si estinsero – Ulughbegsaurus era uno degli ultimi del suo genere. La loro estinzione ha lasciato un vuoto negli ecosistemi nordamericani e asiatici per l’evoluzione e il controllo dei nuovi predatori principali. E questi erano i tirannosauri, che decine di milioni di anni prima raggiungevano a malapena le ginocchia di un carcarodontosauro.

READ  L'INCIDENZA PER 100 MILA ABITANTI FINO A 80, LA NUOVA MAPPA DELL'INFEZIONE COMUNE DEL COMUNE - Radio Più

Tra 90 e 80 milioni di anni fa, le specie di tirannosauri iniziarono ad evolversi in dimensioni corporee più grandi. Thanatotheristes è stata una delle prime specie di questi grandi tirannosauri e visse circa 80 milioni di anni fa nel passato preistorico di quella che oggi è l’Alberta in Canada. I tanatoteri ei loro parenti furono tra gli antenati che portarono a specie di tirannosauri ancora più grandi, come il Tyrannosaurus rex di 40 piedi (12 metri). Queste grandi specie hanno dominato gli ecosistemi del Cretaceo del Nord America e dell’Asia negli ultimi 10 milioni di anni prima dell’estinzione di massa che spazzò via i dinosauri.

(kg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.